• Hotel Vallisdea - Sala Consilina (Sa)
  • Reception +39 0975 526820
L'Hotel Vallisdea è posto in una posizione strategica a Sala Consilina, a pochi chilometri dalle stupende attrazioni del Vallo di Diano ed a poca distanza dalla Costiera Amalfitana e dalle coste del Cilento.


Certosa di San Lorenzo a Padula

Riconosciuta nel 1998 patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO la Certosa di San Lorenzo, anche conosciuta come Certosa di Padula è di certo uno dei posti più belli della provincia di Salerno.
La stupenda Certosa di San Lorenzo, rende il Comune di Padula la principale meta del turismo religioso in Campania oltre ad essere tra i monumenti più suggestivi del patrimonio artistico italiano. Lo stile architettonico è quasi prevalentemente barocco, infatti sono davvero poche le tracce trecentesche superstiti. Il complesso conta circa 350 stanze ed occupa una superficie di 51.500 m² di cui 15.000 impegnati solo dal chiostro, il più grande del mondo.
La Certosa di San Lorenzo, grazie alla sua vasta estensione è seconda solo alla Certosa di Grenoble in Francia.

Grotte di Pertosa

Le Grotte di Pertosa-Auletta, a 40 minuti da Salerno, sono l’unico sito speleologico in Europa dove è possibile navigare un fiume sotterraneo, addentrandosi verso il cuore della montagna. Il fiume Negro nasce in profondità e vi offre un affascinante ed inconsueto viaggio in barca, immersi in un silenzio magico, interrotto soltanto dal fragore degli scrosci della cascata sotterranea.
Le Grotte si estendono per circa tremila metri nel massiccio dei Monti Alburni, in un percorso ricco di concrezioni, dove stalattiti e stalagmiti decorano ogni spazio con forme, colori e dimensioni diverse, suscitando stupore ed emozione.

Battistero di San Giovanni in Fonte

Situato proprio alle porte di Padula, il Battistero Paleocristiano di San Giovanni in Fonte è considerato come uno dei monumenti più importanti di tutto il Vallo di Diano. Situato presso un sito già citato nel Viarum di Cassidoro, il Battistero ha origini antichissime e rappresenta quindi una testimonianza importante.
Il sito ha subito importanti opere di restauro tra il 1985 e il 1987 che hanno consentito di riportare alla luce la sua originaria bellezza.

Paestum

Paestum è un parco archeologico nella provincia di Salerno, frazione del comune di Capaccio in Campania. Paestum è il nome di un'antica città della Magna Grecia fondata col nome di Posidonia, dove si possono trovare i templi dorici greci meglio conservati di tutto il mondo.
La maggior parte della città greca non è stata ancora scavata. Oltre ai tre templi, rimangono i resti di un muro della palestra, le mura della città e le pareti delle case. È stata dichiarata dall'UNESCO nel 1988 Patrimonio Mondiale dell'Umanità. È uno dei principali parchi archeologici d'Italia e d'Europa

Valle delle Orchidee

La "Valle delle Orchidee" si trova nel comprensorio del Monte Cervati (Cuore Naturalitico del "Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni" ) abbracciando per intero il territorio del Comune di Sassano. Si sviluppa su una superficie di 47 kmq lungo un percorso a circuito dove si possono osservare variegate specie di orchidee selvatiche, interessantissime dal punto di vista scientifico-conoscitivo, infatti sono presenti 184 entità diverse di Orchidee selvatiche in un territorio, particolarmente ricco di aspetti paesaggistici e botanici, arricchito inoltre dalla presenza della Betulla.
Un immenso patrimonio naturalistico, dunque, soprattutto se si pensa che nell'area protetta del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni (181.000 ettari) sono presenti 284 specie di orchidee selvatiche delle 319 che se ne segnalano in tutta Europa e nel Bacino del Mediterraneo.

Capelli di Venere a Casaletto Spartano

In prossimità del paese di Casaletto Spartano, il Rio Bussentino crea caratteristici giochi d’acqua, il più bello dei quali è la splendida cascata chiamata “Capelli di Venere”. Si tratta di uno dei tesori naturalistici più belli, oltre che di più elevato valore ambientale. Dalle acque del Rio Bussentino, un affluente del fiume Bussento, le cascate costruiscono un gioco di luci, rifrazioni e bagliori con acqua, muschio e vapore. Lo spettacolo è davvero quasi unico nel suo genere, mentre la biodiversità del luogo fa sì che si possano osservare un numero altissimo di specie diverse.
La visita ai Capelli di Venere è d’obbligo per chi viene nel Cilento e vuole trascorrere una giornata diversa da quella in spiaggia.

Ponte alla Luna

Due ponti sospesi sulla gravina lucana, un'unione di natura e tecnica per la nuova grande struttura in Basilicata. Il Ponte alla luna, il nuovo macro-attrattore nel cuore dell'Appennino lucano a Sasso di Castalda (Potenza) . Si tratta di due strutture per godersi lo spettacolo da una posizione incredibile, in piena sicurezza. Il primo ponte è lungo 95 metri e sospeso a circa 70 metri di altezza, mentre il secondo è una campata unica di 300 metri e sospeso a 120 metri di altezza.
Funi metalliche, gradini per il camminamento in metallo grigliato e imbracature sovrastano due percorsi naturalistici, una riserva di cervi e una monumentale faggeta detta 'La Costara'. Il ponte si chiama 'alla luna' in onore di Rocco Petrone, ingegnere della Nasa di origini sassesi, responsabile della missione Apollo 11 che il 20 luglio del 1969 portò il primo uomo sul satellite della Terra.

Costiera Amalfitana

Affacciata sul mare Tirreno, la Costiera amalfitana è uno dei 53 siti italiani inseriti dall'UNESCO nella World Heritage List. La Costiera appare come un balcone sospeso tra il mare blu cobalto e le pendici dei monti Lattari, in un rincorrersi di vallate e promontori tra calette, spiagge e terrazze coltivate ad agrumi, viti e ulivi. Un ambiente unico, tutelato dall'Unesco in quanto perfetto esempio di paesaggio mediterraneo con uno scenario di grandissimo valore culturale e naturale dovuto alle sue caratteristiche topografiche e alla sua evoluzione storica.
L'intera area si estende per 11.231 ettari tra il Golfo di Napoli e il Golfo di Salerno e comprende 16 splendidi Comuni della provincia di Salerno: Amalfi, Atrani, Cava de' Tirreni, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Raito, Ravello, Sant'Egidio del Monte Albino, Scala, Tramonti, Vietri sul Mare.

Costa del Cilento

Dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, il Cilento è una terra magica adagiata su un mare cristallino, dove tratti di costa selvaggia si alternano a spiagge dorate e paesini arroccati tra le montagne. Ancora poco conosciuta dal turismo di massa, è il luogo adatto per chi cerca un mare incantevole, una natura selvaggia, borghi ricchi di storia e cultura e una cucina gustosa e dai sapori tipicamente mediterranei. Il tutto senza dover affrontare dei lunghi viaggi. Il Cilento si trova infatti sulla costa salernitana, a pochi chilometri da Napoli e da Salerno. Le vacanze nel Cilento sono un’immersione nella natura e nella storia, dove le leggende si mescolano alla realtà e incantano con le loro suggestioni. Ma questa meta è anche un sogno per gli amanti del mare, perché molte delle spiagge più belle d’Italia sono proprio qui.